Torna al programma

RADHA MAY

WHEN THE TOWEL DROPS VOL. 1 | ITALY

PERFORMANCE

A cura di Claudia D’Alonzo, in collaborazione con Accademia G. Carrara di Bergamo, CODICI, ICA Milano e i media partner CheFare e Digicult.

Con: Astrid Ardenti, Riccardo Bertoia, Alessandra Caccia, Sara Canali, Barbara Casavecchia, Mara Oscar Cassiani, Martina Castigliani, Ornella Costanzo, Anna Gorchakovskaya, Irene Guandalini, Isabel Lillith Farina, Marilù Manta, Mariachiara Troianiello, Andrea Wiarda, Perla Sardella Chiara Sillitti, Valeria Verdolini Maria Paola Zedda, Federica Zotti.

Durata 30 minuti. Ingresso libero e gratuito.

When the Towel Drops è un progetto artistico del collettivo Radha May (Elisa Giardina Papa, Bathsheba Okwenje, Nupur Mathur) che esplora le rappresentazioni censurate della sessualità e del piacere femminile e queer nel cinema italiano dal dopoguerra alla fine degli anni Sessanta. In ogni tappa, il progetto si articola in una video installazione e una performance, che rielaborano sequenze di film e documenti provenienti dall’archivio della Revisione Cinematografica. A maggio 2019 ha preso il via la tappa milanese promossa da Il Lazzaretto: un gruppo di quindici partecipanti ha preso parte ad un workshop con Radha May, lavorando sulle scene e sui documenti del comitato di censura. Questo percorso ha prodotto una nuova versione della performance, presentata nel corso del festival.

La video installazione sarà in mostra, dal 28 novembre 2019 al 2 febbraio 2020 presso ICA Milano.


RADHA MAY | BIO
Radha May (Elisa Giardina Papa, Nupur Mathur, Bathsheba Okwenje) è un collettivo artistico che esplora storie dimenticate e nascoste, luoghi periferici e miti della femminilità. I suoi progetti si servono di metodologie prese in prestito dall’antropologia, dalla storiografia e dal giornalismo. Radha May lavora sul campo, esplorando meticolosamente archivi storici e sociali per poi rielaborare i materiali trovati in installazioni che mettono in discussione letture date sulla storia, sui confini, le frontiere e i costrutti culturali e sociali come il genere e la sessualità. Il collettivo Radha May è composto da Elisa Giardina Papa (Italia), Nupur Mathur (India) e Bathsheba Okwenje (Uganda). Le tre artiste collaborano e lavorano tra New York, Palermo, Gisovu, Kampala, and New Delhi.
www.radhamay.com


Con il generoso supporto di:
MiBACT – Direzione Generale per il Cinema, Fondazione Cineteca di Bologna, Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, Italia Taglia e Il Dipartimento di Italian Studies della Brown University.


Più info sulle fasi precedenti della tappa qui:
www.illazzaretto.com/virus-2019/when-the-towel-drops-vol-1-italy