Torna al programma

GAIA DE MEGNI

S.CARLO

INSTALLAZIONE E PERFORMANCE / CHIESA di San Carlo al Lazzaretto

Progetto vincitore del Premio Lydia 2019.
Opening della mostra con performance: venerdì 8 novembre, ore 20.30. Installazione: visitabile sabato 9 e domenica 10 dalle ore 9 alle ore 12.

Ingresso libero e gratuito.


Presso la Chiesa di San Carlo al Lazzaretto
Largo Fra Paolo Bellintani, 1


L’artista Gaia De Megni presenta S.Carlo, un intervento performativo (Performative- based) all’interno della chiesa di San Carlo al Lazzaretto a Milano. L’opera analizza il rapporto tra cinema e memoria inserendosi nello spazio del ex Lazzaretto milanese. Rielaborando il film di Federico Fellini Fellini Satyricon con la rilettura del personaggio di Eumolpo, lo spettatore è invitato all’interno della chiesa. Qui lo schermo cinematografico viene rievocato attraverso l’installazione di lastre rettangolari in granito nero assoluto, posate sulle superfici degli inginocchiatoi. Le parole del film citato sono incise sulla pietra nel formato del sottotitolo, unica chiave d’accesso agli archivi del ricordo.

Con Fellini Satyricon del 1969, Federico Fellini afferma la padronanza di uno sperimentalismo narrativo onirico con il quale mostra all’occhio di chi guarda la decadenza di una Roma imperiale al tramonto. Grazie a questa strategia narrativa, il regista ricollega le vicissitudini dell’epoca con caratteristiche della società attuale. Le citazioni si susseguono analizzando differenti tematiche della vita umana: Il tempo, l’eredità artistica, la morte, la reminiscenza. Con l’unione di diversi periodi storico-religiosi, l’azione tenta di scardinare i limiti di contesto e contenuto per dar vita ad un tempio alla memoria collettiva e personale.

S.Carlo è il progetto vincitore del bando Lydia 2019, promosso dalla Fondazione Il Lazzaretto di Milano a sostegno della ricerca di talenti artistici emergenti e dedicato alla memoria dell’artista Lydia Silvestri. L’opera è stata realizzata da Gaia De Megni negli scorsi mesi in un percorso coadiuvato dalla mentorship dell’artista Adrian Paci.

Info sul bando Lydia 2019: www.illazzaretto.com/lydia2019


Gaia De Megni | BIO

Gaia De Megni nasce a Santa Margherita Ligure il 16 Agosto 1993. Dopo aver conseguito il diploma turistico al liceo Vittorio Alfieri di Chiavari, si sposta a Parigi per frequentare il corso preparatorio alle Arti Visive de l’Atelier de Sèvres. Tornata in Italia frequenta il triennio di Pittura e Arte Visive di NABA (Nuova Accademia di Belle Arti) a Milano dove si laurea il 19 Febbraio 2018, conseguendo un punteggio di 110 su 110 con lode. Successivamente lavora ad Amsterdam come assistente fotografo per la rivista #59 Magazine di Mart Engelen. Nel 2019 si iscrive alla specialistica magistrale in Arti Visive e Studi Curatoriali di NABA (Nuova Accademia di Belle Arti) a Milano.